Non invitare gli amici a mettere like sulla tua pagina Facebook

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Copertina dell'articolo del blog "Non invitare gli amici a mettere like sulla tua pagina Facebook"Ho deciso di dare a questo articolo un titolo utile, così, nel caso non venisse letto (trend molto in voga quello di leggere i titoli e non approfondire le informazioni), almeno verrà recepito il consiglio focale: non invitare gli amici a mettere like sulla tua pagina Facebook, soprattutto se la pagina l’hai appena creata.

Ti spiego perché.

I like degli amici sulla tua Pagina Facebook

Se hai una pagina Facebook che rappresenta ila tua attività, è perché hai deciso di perseguire degli obiettivi. Questi dovranno farti raggiungere, come risultato finale, la vendita dei tuoi prodotti / servizi.

I tuoi amici, per solidarietà, metteranno il like alla tua pagina. Sono certa che lo faranno proprio perché ti stimano e sanno che come professionista meriti un bel pollice in su.
Tuttavia, non è detto che i tuoi amici siano sinceramente interessati alla tua professione, e comunque, per deontologia, non potranno mai diventare tuoi pazienti.

Insomma, quasi certamente i tuoi amici non sono in target.

E questo, per te, è un dettaglio importantissimo.
Quando pubblichi post sulla tua pagina Facebook, vuoi che le persone che ti seguono prendano in considerazione ciò che hai postato. Come? Leggendo l’articolo, mettendo like al post, condividendo, commentano, etc.

Un tuo amico, al contrario, non ha alcun motivo per interagire con quei messaggi, perché non rientrano nella sua sfera di interesse.

Le sponsorizzazioni

Un altro tema molto importante è il drastico crollo della Reach Organica (visibilità della pagine Facebook). Detto in modo molto semplicistico, questo avviene perché Facebook deve guadagnare e, la sua fonte di guadagno sono le sponsorizzazioni.

Quindi, spesso, anche solo per far sì che i tuoi fan vedano il tuo post, dovrai fare delle sponsorizzazioni per raggiungerli tutti.
Operazione che sembra tanto semplice ma che si rivelerà del tutto inefficace se il tuo pubblico è composto per lo più da persone che non diventeranno mai tuoi pazienti.

Il fatto di non definire nel modo giusto e strategico il proprio target, infatti, è il primo motivo per il quale non funzionano le campagne Facebook della maggior parte degli inserzionisti che falliscono.

Il mio consiglio è quello di non lasciarsi trasportare dalle metriche di vanità, come il facile aumento dei like alla propria pagina. Il numero dei follower non è poi così importante. Questo è il primo passo per avere una comunicazione efficace e sana della tua attività.

Lascia un commento
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×